Translate

venerdì 10 giugno 2011

I miei ricordi più belli...(il mio diario 2° parte)



Come ho detto, prima nel mio precedente post, per me il diario soprattutto all' inizio dell' adolescenza è stato importante poichè avevo difficoltà ad inserirmi nel gruppo dei compagni di scuola...
Mi creavo un mondo tutto mio e facevo viaggiare la fantasia come se fosse un libro di racconti.... proprio così.
Con l' avanzare dell' età sentì il bisogno di uscire dal guscio e cercare di costruirmi un gruppo mio che mi dava sicurezza... Non venivo impedita dai miei genitori come si può pensare, visto che il passaggio dall' infanzia all' età adulta può preoccuparli in maniera tale da poterti tenere stretta, ma al contrario cercavano di incoraggiarmi e di seguirmi.
Il loro comportamento l'ho molto apprezzato e se devo dirla tutta, durante la costruzione del mio gruppo mi indicavano coloro chi potevo frequentare con tranquillità.
Pian piano riuscì, grazie al loro aiuto, ad uscire e a costriurmi un giro di amiche quasi 10 con cui passare dei bei pomeriggi e anche studiare assieme innanzitutto.
Riuscì anche a cambiare un po' il mio carattere, introverso e un po' timido....
Mi servì molto poichè sono riuscita dopo quasi un anno a non raccontare più nel mio diario storie di fantasia, ma ciò che mi accadeva tutti i giorni sia a scuola e cosa facevo con le mi amiche.
Riuscire a mostrare i sentimenti, prima di formarlo, era quasi impossibile, non riuscivo ad esternarli con nessuno....solamente quando conobbi meglio le amiche mi riuscì ad aprirmi quasi completamente, imparai anche ad ascoltare le loro esperienze e io a raccontare le mie.
Non sono mai stata un' amante delle bisticciate, non mi litigavo quasi ami con nessuno....solamente in rari casi quando comincia a sorgere il cattivo sentimento dell' invidia.
Se avevo un dispiacere almeno avevo qualcuna fidata con cui parlare....insomma ero molto disponibile......
Vi racconterò in seguito molti episodi accaduti con il mio gruppo e non.....

Posta un commento